Effetti della potenziamento post-attivazione dopo un sovraccarico eccentrico sul salto in contromovimento e forza muscolare degli arti inferiori

Articolo scientifico che mostra i risultati dell’allenamento eccentrico valutato attraverso test specifici.
Pubblicato dal Prof. Marco Beato, membro della Desmotec Academy e professore in Strength & Conditioning alla University of Suffolk, sul Journal of Strength and Conditioning Research, Gennaio 2019.

Lo scopo è di valutare gli effetti della Post-Activation Potentiation (PAP) di un sovraccarico eccentrico (EOL) in riferimento a un esercizio di salto in contro-movimento (CMJ) e alla forza muscolare iso-cinetica degli arti inferiori. Durante il processo di ricerca è stata utilizzata anche la macchina Desmotec D.Full.

 

Desmotec D.FULL

ABSTRACT

Beato, M, Stiff, A, e Coratella, G. Effetti del potenziamento post-attivazione dopo un sovraccarico eccentrico sul salto in contromovimento e forza muscolare degli arti inferiori. Questo studio punta a valutare gli effetti del potenziamento post-attivazione (PAP) di un esercizio di sovraccarico eccentrico (EOL) sulla performance di salto in contromovimento (CMJ) e forza muscolare isocinetica degli arti inferiori.

Diciotto uomini (Età 20.2 6 1.4 anni, massa corporea 71.6 6 8 kg, e altezza 178 6 7 cm) sono coinvolti in uno studio incrociato casuale. I partecipanti hanno eseguito 3 serie di 6 ripetizioni di EOL mezzi squat a potenza massimale usando un ergometro flywheel. PAP usando un esercizio EOL è stato confrontato con uno di controllo della condizione (pedalata di 10 min. kg21). Altezza del salto in contromovimento, picco di potenza, impulso,  e force sono registrati a 15 secondi, 1, 3, 5, 7, e 9 minuti dopo un esercizio EOL o controllo. In più, sono stati eseguiti test su forza isocinetica su tendini del ginocchio e quadricipiti.

PAP vs. controllo hanno riportato una differenza significativa per l’altezza del CMJ dopo 3 minuti ([ES] = 0.68, p = 0.002), 5 minuti (ES = 0.58, p = 0.008), 7 minuti (ES = 0.57, p = 0.022), e 9 minuti (ES = 0.61, p = 0.002), picco di potenza dopo 1 minuti (ES = 0.22, p = 0.040), 3 minuti (ES = 0.44, p = 0.009), 5 minuti (ES = 0.40, p = 0.002), 7 minuti (ES = 0.29, p = 0.011), e 9 minuti (ES = 0.30, p = 0.008), così come coppie di picchi concentrici quadricipiti, tendini del ginocchio, ed eccentrici del tendine del ginocchio (ES = 0.13, p = 0.001, ES = 0.24, p = 0.003, e ES = 0.22, p = 003, rispettivamente) dopo 3–9 minuti di riposo.

In conclusione, i risultati sottolineano che PAP un EOL migliora l’altezza il picco di potenza, impulso e picco di forza durante CMJ, così come la forza isocinetica del quadricipite e del tendine del ginocchio in atleti maschi. In più la finestra di tempo ottimale per il PAP è stato trovato da 3 a 9 minuti.

Clicca qui per leggere l’articolo intero.

DESMOTIPS EVIDENZA SCIENTIFICA:


Effetto del potenziamento post-attivazione di un esercizio di sovraccarico concentrico e uno di sollevamento pesi tradizionale sulla performance di salto e di scatto in atleti maschi

Articolo scientifico che valuta gli effetti del PAP su esercizi predeterminati, in seguito a un sovraccarico eccentrico.
Pubblicato dal Prof. Marco Beato, Membro della Desmotec Academy  e professore in Strength & Conditioning all’ University of Suffolk, sul Journal PLoS ONE, Settembre 2019.

Lo scopo di questo studio era di valutare gli effetti del potenziamento post-attivazione (PAP) in seguito ad esercizi di sovraccarico eccentrico (EOL) e sollevamento pesi tradizionale (TW) su performance di salto in lungo da fermo (SLJ), salto in contromovimento (CMJ), e scatto di 5 m. Il DISPOSITIVO DESMOTEC D.FULL è stato usato durante il processo di ricerca.

 

Desmotec D.FULL

ABSTRACT

Lo scopo di questo studio era di valutare gli effetti del potenziamento post-attivazione (PAP) in seguito ad esercizi di sovraccarico eccentrico (EOL) e sollevamento pesi tradizionale (TW) su performance di salto in lungo da fermo (SLJ), salto in contromovimento (CMJ), e scatto di 5 m. Dieci atleti maschi sono stati coinvolti in uno studio incrociato casuale. I soggetti hanno eseguito 3 serie da 6 ripetizioni di EOL o TW di un esercizio di mezzo squatseguiti da  test di  SLJ, CMJ, e sprint di 5 m a 1 min, 3 min e 7 min, in sessioni separate usando un ordine casuale. Il fattore Bayes  (BF10) è stato riportato per mostrare la forza della prova. Sono state trovate differenze nell’usare EOL per la distanza SLJ  a 3 min (BF10 = 7.24, +8%), e 7 min (BF10 = 19.5, +7%), per CMJ a 3 min (BF10 = 3.25, +9%), e 7 min (BF10 = 4.12, +10.5%). Sono state trovate differenze nell’usare l’esercizio TW per SLJ a 3 min (BF10 = 3.88, +9%), e 7 min (BF10 = 12.4, +9%), CMJ a 3 min (BF10 = 7.42, +9.5%), e 7 min (BF10 = 12.4, +12%). Non sono state riscontrate differenze significative tra esercizi EOL e TW  per SLJ (BF10 = 0.33), CMJ (BF10 = 0.27), e scatto di 5 m (BF10 = 0.22). In conclusione, gli esercizi EOL e TW aumentano  le performance in SLJ e CMJ, ma non quella nello scatto di 5 m. La finestra temporale di PAP è stata trovata tra i 3 min e i 7 min usando entrambi i protocolli. Questo studio non ha trovato differenze tra esercizi di EOL e TW, perciò entrambi i metodi possono essere utilizzati per stimolare una risposta di PAP.

Clicca qui per leggere l’articolo completo.

DESMOTIPS EVIDENZA SCIENTIFICA: