Prof. Alessandro Innocenti, Preparatore Atletico Torino F.C.: 

’la D.11 è una macchina costante nella distribuzione del carico. L’ho fatta provare ai miei atleti in ritiro e si sono trovati tutti subito benissimo. I vantaggi dell’allenamento isoinerziale sono stati sia una minore incidenza degli infortuni muscolari, che soprattutto l’assenza dei sovraccarichi alla schiena che, prima di usare la D.11, avevamo in maniera molto importante. Grazie al software in dotazione alla macchina, facciamo dei test di allenamento ogni 15 giorni su gruppi di atleti; la macchina riproduce fedelmente il lavoro svolto. I calciatori devono raggiungere range standard di potenza che rispettano in base alle loro sensazioni. Infatti si autocontrollano e gestiscono bene la contrazione muscolare ed il lavoro svolto con la macchina’.


Prof. Carlo Castagna, Responsabile del Laboratorio di Metodologia dell’allenamento e Biomeccanica applicata al Calcio – Settore Tecnico FIGC: 

’L’evidenza scientifica ha confermato l’interesse della contrazione eccentrica per l’economia del movimento umano e la performance sportiva. L’impiego di contrazioni eccentriche si è distinto per efficacia nella prevenzione degli infortuni ai muscoli flessori del ginocchio in ambito calcistico. Purtroppo un efficace allenamento di questo tipo non è semplice da produrre. I suoi limiti operativi sono stati superati dalla ditta Desmotec che, con la macchina D.11 ed il suo D-Software dedicato, consente contrazioni eccentriche pure ed efficaci, dosabili secondo le esigenze del calciatore’.


Il gioco del calcio è uno di quelli sport che necessitano di alti livelli di potenza e velocità, a prescindere dal ruolo che viene svolto dai giocatori in campo. Per questo motivo la preparazione atletica nel calcio può trarre grande benefici da un programma di allenamento ottimizzato per la forza, la velocità e la potenza, che si estrinseca attraverso movimenti simili allo sport stesso. Grazie alla macchina isoinerziale Desmotec D.11 è possibile adattare il sistema neuromuscolare dell’atleta a creare adattamenti dal punto di vista della coordinazione intermuscolare ed intramuscolare, controllando la corretta esecuzione del gesto e dell’azione concentrica ed eccentrica. Controllando la durata e l’intensità della fase eccentrica di frenata è possibile riprodurre un sovraccarico eccentrico simile a quello a cui viene esposta la muscolatura durante il gioco. Il gesto eseguito con il macchinario isoinerziale porta l’atleta a dovere anticipare la risposta neuromuscolare al termine della fase concentrica con conseguente impegno fisico maggiore dal punto di vista energetico.
Tutto ciò richiede all’atleta anche un’attivazione maggiore e funzionale del gesto richiesto. Bastano 3 sedute di forza di lavoro isoinerziale con D.11, continuate per 3 settimane, per migliorare la sezione del muscolo e l’architettura muscolare: altri metodi richiederebbero un numero maggiore di sedute con risultati non altrettanto soddisfacenti. Inoltre eseguire la preparazione atletica con D.11 consente di diminuire sia lo sforzo cardiopolmonare che la sensazione di affaticamento.
Tutte queste motivazioni hanno spinto la AIPAC (Associazione Italiana Preparatori Atletici Calcio) ad utilizzare le nostre innovative attrezzature per la preparazione atletica per eseguire gli allenamenti dei suoi atleti ed in particolare per la preparazione atletica dei calciatori professionisti delle serie maggiori. Sono inoltre già tantissime le società professionistiche che hanno scelto la D.11 per la preparazione atletica dei suoi calciatori; per farsi un’idea del successo che stanno riscontrando le nostre innovative macchine isoinerziali basta guardare cosa ne pensano preparatori e calciatori, nella sezione Dicono di noi.